Rivalta da Vivere - Agricoltura

mercoledì, maggio 31, 2017 Michele Colaci Staff

Rivalta diverrà da vivere se ogni forma di agricoltura sarà incentivata, innanzitutto quando può diventare una risorsa preziosa per l'intera comunità ed assumere quindi  un valore di coesione sociale.
Crediamo che occorra rilanciare la vocazione agricola del paese, incentivando la creazione e lo sviluppo di tutte quelle organizzazioni che per loro natura possano promuovere le colture di qualità e di tipo bio, come gruppi, consorzi e associazioni di tutela.

Questo obiettivo deve passare anche tramite il recupero degli appezzamenti di terreno abbandonati, incentivando i giovani e/o disoccupati al ritorno all'agricoltura, tramite affitto agevolato e/o in comodato d'uso.

Vogliamo inoltre promuovere attività di formazione agricola in modo da proporre l'agricoltura come opportunità di occupazione.

Occorrerà inoltre riservare una particolare attenzione agli agricoltori locali sia nell'organizzazione dei mercati locali, che negli eventi periodici.

Incentiveremo infine il ritorno all'irrigazione naturale, mediante ripristino delle derivazioni di irrigazione dal fiume Sangone.

Il pieno sostegno all'intero territorio agricolo consentirà di trasformarlo in un elemento imprescindibile per la vita dell'intera collettività rivaltese e costituirà anche un ingrediente attrattivo in più per il turismo.

Sono tutti semi grazie ai quali l'agricoltura si rivelerà una ricchezza essenziale per la crescita, lo sviluppo e la riqualificazione ambientale di Rivalta.